[BLOG] Festa della mamma: le storie di tre mamme "funfirst"

La mamma è sempre la Mamma…

Un mito, una consigliera, un’amica e una complice ma soprattutto la nostra più grande e appassionata tifosa! Le nostre mamme sono le donne più avventurose che conosciamo e spesso non ce ne rendiamo conto. Le difficoltà che incontriamo, senza saperlo, le condividiamo con loro; silenziose e guardinghe ci seguono passo passo e non chiedono mai niente, molte volte ci spingono più di quanto non potremmo fare noi stessi e lo fanno stando in secondo piano.

credit: @hagephoto (IG)

Noi vogliamo ringraziare la figura più presente e al tempo stesso invisibile della nostra vita con uno speciale sconto su tutta una collezione pensata apposta! Nel frattempo vi parliamo di qualche donna che il suo ruolo di mamma lo svolge in pieno stile bigtruck, sempre al massimo!

 

Bethany Hamilton

Bethany è una mamma speciale ma soprattutto una donna che non si è mai arresa ne fatta spaventare. A soli 13 anni durante una sessione di surf alle Hawaii viene attaccata da uno squalo tigre e perde il braccio sinistro. Da quel giorno Bethany ne è uscita con un’incredibile forza, è tornata a surfare, imparando a prendere le onde con un solo braccio e tornando anche a essere competitiva a livello mondiale. Nel 2015 è arrivato il primo figlio Tobias e solo pochi mesi fa Bethany ha dato alla luce Wesley Philip. "Soul surfer" è il primo film che racconta la sua storia ed è uscito nel 2011 ma Bethany non si è ancora fermata e sta lavorando alle riprese di un nuovo film che, ovviamente, parlerà di surf, lo sport che l’ha accompagnata durante tutta la sua vita e dal quale non è stata in grado di separarsi.

 

Lhakpa Sherpa

Lhakpa Sherpa è mamma di due bambine e lavora come lavapiatti in un ristorante, ha 44 anni e un record molto particolare: è la donna con il maggior numero di ascese alla vetta dell’Everest!

È stata in cima alla montagna più alta del mondo già 8 volte e sta pianificando la sua 9 spedizione! Fare la mamma a tempo pieno sarebbe già abbastanza ma Lhakpa, nella sua casa in Connecticut, deve sentirsi un po’ in gabbia. Svegliarsi alle 6 del mattino per accompagnare le due figlie (11 e 16 anni) a scuola e poi camminare per più di 3 chilometri per andare a lavorare non sembra poi una gran sfida per lei.

A Lhakpa sarebbe piaciuto diventare una pilota di aerei ma in Nepal, dove è nata e cresciuta, non ha potuto andare a scuola. Anche diventare un’alpinista però, non è stato facile, fino a poco tempo fa era molto difficile per le donne Nepalesi ottenere i permessi necessari a scalare, e cosí Lhakpa è anche la prima donna Nepalese ad avere raggiunto la vetta dell’Everest! Nonostante la sua passione per una disciplina cosi estrema che la tiene lontano da casa per molto tempo alle sue figlie non manca niente e sono ormai abituate a seguire da casa le imprese della loro super mamma!                                                                                                                fonte: http://wina.com/news/030030-for-all-women-tireless-mom-plans-her-9th-everest-summit/

 

Kristin Armstrong

La tre volte medaglia d’oro alle olimpiadi nella bici, cronometro femminile individuale, è inarrestabile! il motivo? in parte è proprio suo figlio.

Dopo l’oro olimpico a Beijing (2008) e il titolo iridato del 2009 Kristin si ritira per dare la priorità alla sua famiglia. Dopo aver avuto il primo figlio, Lucas, il desiderio piu grande di Kristin diventa quello di poterlo portare con se sul podio olimpico. Riprende gli allenamenti e nel 2012, a Londra, corona il suo sogno nel migliore dei modi portando suo figlio in cima al podio a cinque cerchi (link). Dopo le Olimpiadi di Londra un altro ritiro e, nel 2015, un grande secondo ritorno. Kristin corre fino alle Olimpiadi di Rio de Janeiro dove a 42 anni riesce a far rivivere l’esperienza del gradino più alto di quel podio al piccolo Lucas che però ha ormai l’età per capire cosa gli accade intorno e, vedendo la madre piangere, le domanda:

“perché piangi? hai vinto tu, giusto?”

regalandole una “lezione importante” (ascolta le sue parole qui).

 

Non servono grandi imprese per essere super mamme, ogni piccola avventura o difficoltà rende ogni mamma speciale solo per il suo ruolo. Approfittane per far si che tua mamma abbia un inseparabile compagno di avventure!

Utilizza il codice sconto 'GRAZIEMAMMA' per usufruire della spedizione gratuita!